Presentazioni Prima Categoria

Presentazioni (14) a Fara si riparte da zero, ma l’entusiasmo è a mille.

Scritto da Federico Formisano

In pieno luglio la brezza appena accennata della collina fra Zugliano e Fara stempera appena il caldo cocente che sale dalla pianura, ma sotto le volte ombreggiate della Vecchia Latteria di Zugliano si sta bene e l’ambiente appare veramente l’ideale per questo primo incontro della squadra del nuovo Costa Barausse Fara.  E se qualcuno si chiede il perché di questo aggettivo “nuovo” non possiamo che ripetere le parole del presidente Carretta ( “ dell’anno scorso sono rimasti solo tre giocatori “)

Sono un po’ i misteri del calcio ed è difficile spiegare perché  dopo una conclusione di stagione positivo con la salvezza ottenuta da mister Mariga e dai suoi si sia innescata questa diaspora che ha portato la gran parte dei giocatori dello scorso campionato a lasciare la compagnia.  Diciamo che forse la cosa nemmeno ci interessa, visto che siamo abituati a guardare avanti piuttosto che indietro.

Ed il guardare avanti ci porta a valutare il  grande lavoro di ricucitura, che Carretta e soprattutto il ds Igor Simonato hanno portato avanti con grande tenacia ed energia . Accanto a Carlo Scandian, Mirko Ronzani, Stefano Rader e Francesco Miotti, gli altri giocatori sono tutti nuovi, alcuni sono cavalli di ritorno come Sportiello, Dalla Fina, Spinato, Moro e Policastro,  o il rientrante Andrighetto, gli altri arrivano da Lugo, da Thiene, da Piovene, da Zugliano, da San Giorgio di Perlena ( tutti centri i cui campanili,  più o meno visibili dalla collina,  abbracciano questa splendida porzione di territorio pedemontano) ; qualcuno, per la verità, arriva anche da Trissino, da Pozzoleone, da Schio, ma tutti con l’obiettivo di tornare a forgiare un gruppo e per ridare fiato ad una tradizione calcistica consolidata nel tempo.

Padre Ireneo Forgiarini della Comunità Cà delle ore di Breganze è il primo ad intervenire parlando soprattutto dei valori dell’amicizia e della lealtà sportiva.  Maria Teresa Sperotto il sindaco di Fara Vicentino porta i saluti dell’Amministrazione e soprattutto ai più giovani rivolge l’invito alla responsabilità.

Poi si susseguono gli interventi da quello del presidente Carretta che parla di un risultato importante da ottenere, quello della salvezza,  anche fosse da raggiungere all’ultima giornata, un risultato da festeggiare al punto di prendere un vecchio pulmann, tagliargli la parte superiore per far percorrere le vie del paese ai giocatori accompagnati dalla Ferilli del luogo, altrettanto svestita come la Sabrina nazionale in occasione dello scudetto della Roma.

In rapida successione ecco gli interventi del vicepresidente e sponsor Francesco Costa, presente con il figlio Riccardo, del segretario Lucio Boschiero e del nuovo allenatore Andrea Maino, che consegna ai giocatori il programma di lavoro con l’inizio fissato al 16 agosto, la prima amichevole il 19 con l’Azzurra Maglio, il triangolare del 24 con Pianezze e Fides, la gara del 30 agosto con il Summania e l’ultima amichevole fissata per il 6 settembre con la Marosticense.  Un saluto viene portato anche da Fabio Noaro, popolare volto televisivo che  si dice sollevato dall’ambiente veramente calcistico in cui si ritrova dopo le delusioni provate nel mondo dei pro con i fallimenti e le figuracce di cui è spesso testimone.

A Igor Simonato spetta il compito di presentare uno a uno i nuovi giocatori con provenienza e ruolo.

L’ospitalità di Ivan Fontana e della moglie ci farà poi apprezzare la bontà dei prodotti casarecci della Vecchia Latteria dalla porchetta zuglianese, alla sopressa, all’ossocollo e alla pancetta della tradizione locale inaffiati da un generoso vino della collina e da una graditissima birra.

Lo Staff

Allenatore  Andrea Maino  Vice allenatore: Nicomede Polga Allenatore dei portieri Gilberto De Zen

La rosa:

Portieri: Giovanni Iacovone (96 dal Spf), Cristian Sportiello (94 dal Lugo), difensori: , Dino Dalla Fina (83 dal Giavenale) , Giovanni Michelon (97 dalla Virtus Romano), Francesco Miotti,  Michele Moro (83 dal Giavenale), Mirco Ronzani (84) , Carlo Scandian (84), Giovanni Spinato (78, dal Giavenale) , centrocampisti: Stefano Andrighetto (91), Leonardo Boschetto (98 dal Trissino),  Andrea Curiele (90 dal Lugo) Tommaso Lorenzi (89 dal Thiene) , Andrea Manzardo (93 ), Nicolò Martini  (94 dal Concordia),  Lacine Nohou (89 dal Thiene), Nadir Pierantoni (96 dal Dueville), Pasquale Policastro (86 dal Giavenale),  Stefano Rader (81), attaccanti: Giovanni Barbieri (89 dalla Pedemontana) Loris Brazzale (93,  dal Lakota) , Giovanni Migliorini (98 dal Summania), Andrea Zavagnin (98 dal Summania).

Ecco la galleria fotografica

Sull'Autore

Federico Formisano

Lascia un commento