Calcio Femminile

Vicenza cf la C non ti merita! Pirotecnico 4-4 a Como

Scritto da Federico Formisano

Riozzese – Vicenza cf 4-4

RIOZZESE COMO: Bargna, Segalini, Varriale, Rizzon (C), Fadini, Ambrosetti, Ferrario, Cavicchia (46’ Gomez), Fusar Poli, Rognoni (46’ Pellegrinelli), Di Luzio A disposizione: Russo, Bettineschi, Bianchi, Franco, Abati, Vivirito, Cama All. Fabio Calcaterra

VICENZA CALCIO FEMMINILE Dalla Via, Missiaggia (C), Menon (79’ Galvan), Yeboaa (71’ Bauce), Basso, Kastrati, Dal Bianco (79’ Frighetto), Ferrati, Larocca, Maddalena (46’ Sossella), Fasoli (62’ Gobbato) A disposizione: Bianchi, Broccoli, Balestro, De Vincenzi All. Cristian Dori

Marcatrici: 36’ Ambrosetti, 52’ Pelegrinelli, 63’ Ferrario, 85’ Di Luzio (C) 50’ Yeboaa, 66’ Basso, 74’ e 89’ Kastrati (V)

Ammonita: Varriale (C)

4 a 4. Il Vicenza saluta la Serie B con una prestazione straordinaria: a Como le Biancorosse vanno tre volte sotto, e per tre volte recuperano le avversarie. Merito soprattutto delle magie di Kastrati, due volte in gol, e delle reti di Yeboaa e Basso. Chiudendo con il terzo attacco del campionato, il Vicenza ha dimostrato, se mai ce ne fosse bisogno, che la retrocessione è una punizione eccessiva per una squadra con un cuore del genere. Il Vicenza comincia subito alla grande, con sferzate su entrambe le fasce che però non portano a nulla.

Il primo pericolo è però biancoblù: al 5’ Rognoni riesce a entrare in area, brava Larocca a sgomberare. Il Vicenza continua a attaccare, ma al tiro ci arriva il Como: bellissimo il diagonale in rasoterra di Varriale al 13’, Dalla Via si stende e riesce a deviare. Al 18’ al tocca al Vicenza: Maddalena la passa a Kastrati, sulla sinistra dell’area, che si destreggia con il pallone e arriva al tiro, alto di poco; Kastrati si ripete un minuto dopo, ma anche questa volta la sua conclusione va fuori.

Al 23’ al tiro ci arriva anche Dal Bianco, ma la conclusione è debole e Bargna para senza difficoltà. Al 25’ bel lancio di Ferrati per Basso, in corsa da sola verso l’area: Bargna riesce però ad anticipare in uscita l’attaccante biancorossa.

Il Vicenza insiste: al 27’ il pallone arriva a Dal Bianco, appostata sulla destra dell’area. Bargna para la sua conclusione al volo. Sul fronte opposto, al 29’, spettacolare la conclusione al volo di Rognoni da lontanissimo, che finisce alta di poco.

Al 36’ però segna il Como: lancio lungo per Ambrosetti, che brucia in velocità la difesa biancorossa, arriva tu per tu con Dalla Via e la trafigge. Al 40’ solo il legno dice di no al pareggio. Contropiede biancorosso, Yeboaa serve Basso, che si fa tutta la fascia in corsa e tira di potenza. La palla si stampa sul palo interno, e la retroguardia lariana mette in corner. Con un colpo di testa biancorosso, fuori, in seguito a un corner, si chiude il più classico dei primi tempi del Vicenza: una prima metà da protagonista ma, a causa della poca concretezza, terminata in svantaggio.

Nel secondo tempo Vicenza subito vicino al gol: cavalcata di Kastrati sulla destra, che arrivata in fondo mette in mezzo in rasoterra. Dal Bianco non aggancia per centimetri.

Al 48’, da lontanissimo, pericolosa Ambrosetti: il suo tiro termina fuori. Al 50’, il pareggio Biancorosso: azione manovrata del Vicenza, con Basso che arriva in area, scarta un’avversaria, si porta sul fondo e mette in mezzo. Come un falco, arriva Yeboaa che insacca la quattordicesima rete della stagione. Il pareggio dura poco più di un minuto: al 52’ angolo per il Como, sugli sviluppi Pellegrinelli prima ci prova di testa e poi, sulla respinta di Dalla Via, insacca in volè. Al 58’ movimento nell’area lariana, con Kastrati che arriva al tiro: Bargna la para.

Pericolosa Ferrario, al 59’, che si avvicina a Dalla Via, ma il suo tiro è sbilenco e termina fuori. Al 61’ rigore per il Como: Ferrario ruba palla a Menon e mette in mezzo. Il pallone scorre, e Pellegrinelli sembra non arrivarci. Dalla Via però, per anticiparla, la aggancia. Dagli undici metri, Ferrario trafigge in rasoterra basso. Al 63’ è 3 a 1 per il Como. Subito occasione per il Vicenza con un lancio di Kastrati per Basso ma, dal margine dell’area, spara alto. Al 66’ il Vicenza accorcia le distanze: punizione in area di Sossella, rimpallo, Menon di testa serve Basso che insacca.

Il Como rischia subito di tornare in doppio vantaggio, con Di Luzio: la sua conclusione è respinta due volte da Dalla Via, con la difesa Biancorossa sgombera il pallone sulla linea di porta. Al 71’ Como ancora pericoloso, con la conclusione di Ferrario che non esce di molto. Il pareggio biancorosso, al 74’, è un’opera d’arte di Kastrati: Bauce scarica sulla 10 biancorossa che, dal margine destro dell’area, lascia partire un tiro fenomenale che va a terminare sotto l’incrocio lontano. Dopo un bel colpo di testa del Como, all’80’ ci prova Sossella, ma il suo tiro da fuori termina alto. All’82’ ripartenza sensazionale di Kastrati che, arrivata quasi in area, scambia con Basso e va al tiro: prontissima la reazione di Bargni che respinge coi pugni. All’84’ Kastrati serve in area Ferrati, ma la difesa lariana riesce a sgomberare.

Nonostante il Vicenza attacchi forsennatamente, all’85 il Como pareggia: un rimpallo favorisce Di Luzio che, davanti a Dalla Via, la supera in pallonetto.

Ma il Vicenza ha sette vite, e all’89’ pareggia ancora: progressione di Kastrati che, giunta al margine dell’area, fa partire un diagonale in rasoterra che entra nell’angolino basso. 12 reti per la kosovara in questa stagione.

Con una prestazione super termina dunque la stagione del Vicenza. Un campionato ingrato nei confronti delle Biancorosse, che retrocedono nonostante abbiano sempre buttato il cuore oltre l’ostacolo, offrendo un gioco, a tratti, da prima della classe. Con le ragazze che festeggiano l’addio al calcio giocato di Ferrati, Menon, Sossella e Galvan, si conclude la Serie B del Vicenza Calcio Femminile. Se queste sono le premesse però, ne siamo sicuri, si tratta solamente di un arrivederci.

Le ragazze del Vicenza ritrovano il sorriso

 

Risultati 26^ giornata

Brescia – Cittadella 0-0

Cesena – Roma 0-4

Chievo – Pontedera 1-1

Lazio – Tavagnacco 2-1

Perugia – Orobica 0-5

Ravenna – Pomigliano 1-0

Riozzese Como – Vicenza 4-4

Classifica finale

 

Lazio 53 Pomigliano 49 Ravenna 44 Tavagnacco 40 Riozzese Como 40 Cesena 39 Cittadella 38 Brescia 37 Chievo 35 Roma 34 Orobica 33 Vicenza 28 Pontedera 21 Perugia 5

Sull'Autore

Federico Formisano