Seconda Categoria

Seconda Categoria, girone G: il punto

Scritto da Federico Formisano

Il punto

Se cinque giornate fa dopo la vittoria nel derby dello Stroppari vi stavamo parlando di una probabile fuga dei biancorossi, ora dobbiamo decisamente ricrederci. Le cinque partite successive parlano chiaro: 15 punti per il Tezze, 6 per il Real Stroppari che così è passato dal paradiso del +3 all’inferno del -6. Allo stato attuale il Tezze sul Brenta, squadra anziana e con individualità di spicco, sembra un rullo compressore con i suoi 13 gol in 5 gare e quando le proprie stelle non brillano ci pensano le seconde linee come capitato domenica con Caregnato, che con il suo gol ha regalato il +6 sui cugini. Real Stroppari che invece che sembra entrato in una crisi profonda, incapace di gestire il proprio vantaggio dopo lo scontro diretto. Domenica è arrivata la sconfitta nel big match contro l’Eurocalcio Cassola, che invece sembra essersi rilanciato alla grande, grazie anche agli innesti di dicembre tra cui Marco Sartori che proprio domenica è stato il match winner. Aggancia il Real Stroppari al secondo posto l’Eagles Pedemontana, di gran lunga la squadra più in forma degli ultimi tre mesi. La vittoria per 3-1 sul San Pietro di Rosà è l’ottava nelle ultime nove gare in cui le aquile di Crespano sono rimaste imbattute. I 19 punti totalizzati nel girone di ritorno la farebbero la squadra in testa al campionato se si fosse iniziato nel 2018 a giocare.
Perde ancora invece la Virtus Romano che così resta appaiata al San Pietro di Rosà all’ultimo posto utile per i play out. Sembra però incombere a gran velocità dalle retrovie l’Eurocalcio Cassola che con la vittoria sullo Stroppari stacca l’Arten e si porta a soli due punti da Romano e San Pietro. La squadra feltrina invece dopo le grandi cose fatte vedere nel girone d’andata perde ancora una volta e sembra veder sfuggire il treno dei play off facendoci agganciare dell’S.p.f. che invece sembra quasi credere ad una rincorsa che avrebbe dell’incredibile. Il proprio allenatore Magrin compie infatti un girone al comando della propria squadra e dal suo arrivo ha portato in dote ben 31 punti, cosa che dalle parti di Pozzoleone non si vedeva da molto tempo in seconda categoria. Ben tre gli scontri salvezza invece nella domenica appena passata che hanno premiato Santa Croce e Colceresa ai danni di Arsenal Cusinati e Fellette e fruttato un punticino a testa a Lamonese e Lampo. Può gioire di sicuro il Santa Croce, che sembra avere la salvezza in tasca con i suoi 29 punti, ancora un paio di vittoria e la permanenza nella categoria sarà pressoché matematica, e anche il Colceresa che sembra essersi lasciato alle spalle il brutto periodo passato negli ultimi tre mesi. Deluse Fellette e Arsenal che avrebbero avuto bisogno di accorciare la classifica ma la Lampo che sembrava avere vittoria e tre punti in tasca, cosa che le avrebbe garantito di stare al passo con il Colceresa e allontanarsi un po’ dalle sabbie mobili. L’eurogol di Gallinaro su punizione però non è bastato e dopo un palo, una traversa ed altre occasioni sprecate dai carmignanesi è arrivata la beffa nel finale con il gol del pari di Da Rugna, che accende un lumicino di speranza per i feltrini che non riescono però a staccarsi dall’ultima posizione.

I TOP DELLA DOMENICA

In una giornata dove i grandi bomber del girone sono rimasti a secco possiamo trovare come eroe di giornata un giocatore come Andrea Caregnato, spesso utilizzato nel Tezze come primo cambio e come giocatore in grado da dare il proprio contributo a partita in corso. Nella domenica del +6 per i rossoblù è lui a sbrogliare la matassa Marchesane e a dare tre punti importantissimi ai suoi.

Andrea Caregnato

A Mason invece era da un bel po’ che aspettavano il ritorno del vero Luca Caron che a inizio campionato aveva incantato con il proprio sinistro fatato. Ebbene in una delle partite più importanti della stagione ha regalato lui i tre punti ad un Colceresa che così respira un po’ di ossigeno, tentando di schivare la lotta salvezza.
Dopo aver lottato per più di qualche partita contro sfortuna e decisioni arbitrali avverse, è alla terza rete consecutiva Marco Gallinaro. Ma la “jella” sembra non essere del tutto passata considerato il palo e la traversa colti dalla punta della Lampo che proprio nel finale non potendo contare su un po’ di fortuna in più si vede raggiungere dalla Lamonese.
Gallinaro Marco

CLASSIFICA MARCATORI

18 reti: Argenta (Arten)
12 reti: Benacchio (S.p.f.), Dissegna L. (Tezze sul Brenta)
10 reti: Reato (Lamonese),  Stefani (Eagles Pedemontana)
9 reti: Pigatto (Lampo), Angelini (Santa Croce)
8 reti: Louriga (Real Stroppari), De Rossi (San Pietro), Andolfatto (Virtus Romano)
7 reti: Faoro (Arten), Campagnolo (Castion)  Seganfreddo (Colceresa), Dissegna M.(Eurocalcio), Sanader (Eagles P.),
6 reti:   Caron (Colceresa), Jurkovic (Fellette),  Campagnolo M. (Tezze), Baggio F., Cannella (Virtus Romano),
5 reti:  Zanon, Menegon (Eagles Pedemontana), Baggio S. (Eurocalcio), Borsato, Dalla Via (San Pietro) Bagoi (Santa Croce), Nicoli (S.p.f.)

Sull'Autore

Federico Formisano