Eccellenza Presentazioni

Presentazioni (78): Luparense: Zarattini chiede nuove strutture

Scritto da Federico Formisano

Nella splendida cornice dello stadio ‘Gianni Casee‘ di San Martino di Lupari, ieri sera è stata presentata la nuova Luparense formato Eccellenza per la stagione che prenderà il via domenica con la prima giornata di campionato a Martellago. Oltre ai ragazzi della prima squadra, hanno sfilato anche tutti i tesserati del settore giovanile.

Applausi scroscianti per tutti, la nuova macchina sembra essere già tarata su misura per le aspettative della società. Lo sa bene il Direttore
Sportivo Eugenio Castellan che, alla domanda dello speaker ufficiale Emanuele De Feo sugli obiettivi stagionali, ha risposto con un eloquente “Vincere!”.

Anche il Presidente Stefano Zarattini è pronto a seguire la sua creatura ogni domenica: “Innanzitutto tengo particolarmente a ringraziare tutti i
presenti, c’è stata una grande partecipazione ed è un bellissimo colpo d’occhio” – le sue prime parole – “Tra poco partiremo tutti ufficialmente
nei vari campionati e si può dire che finalmente si inizia. Per quanto riguarda la prima squadra posso dire che siamo pur sempre una neo promossa, quindi ci sarà innanzitutto bisogno di umiltà. I valori a disposizione del mister sono importanti, non lo nego, ma penso che per la prima volta io debba parlare di gettare acqua sul fuoco perché i campionati si vincono sul campo e non con le parole. Credo ciecamente nei ragazzi e nello staff tecnico, abbiamo un’ottima squadra ma ripeto che l’ultima parola spetterà al campo. Domenica  ci sarà la prima gara di campionato a Martellago e vogliamo partire con il piede giusto, sarà un torneo tosto e ci confronteremo con realtà molto attrezzate che punteranno al primato. Non sarà facile ma io sono fiducioso. ”

Il  patron dei Lupi tocca infine anche il tasto dolente delle strutture d’allenamento: “Speriamo di crescere ulteriormente non solo scalando le
categorie, bensì anche con le strutture. Oggi purtroppo non abbiamo a disposizione degli impianti che ci permettono di far restare la Luparense ad
allenarsi a San Martino, ad esempio il settore giovanile deve andare a Castelfranco e la prima squadra si allena ad Arsego. C’è bisogno di nuove strutture per permettere a tutti di restare nel proprio paese, allenandosi e giocando nello stesso posto. Per lo stadio poi abbiamo già l’idea di un progetto, ampliandone la capienza per le categorie superiori che si spera possano arrivare: *San Martino* e i sammartinari meritano palcoscenici sportivamente importanti.

La rosa: Portieri: Alberto Lovato (1998 dalla Calidonense), Alessio Martorel (2000 dal Vittorio Veneto), Piergiovanni Ton (1998),  Difensori: Cristian Beccaro (93 dal Campodarsego ) Daniel Beccaro (93, dal Campodarsego), Nicolò Candiotto (2000), Federico Civiero  (94), Alberto Marchiori (93, dal Treviso, ex Vicenza) centrocampisti:  Gaetano Belsito (2000), Edoardo Favero (97), Tommaso Gentile (2000 dal Cittadella), Andrea Girardi (99) GianMarco Gonella (2001), Mattia Maistrello (94) Tommaso Materazzo (96, dal Borgoricco),  Marco Parmegian (99 dal Padova) , Roberto Rondon (83, dall’Este), Stefano Spadari (94), Andrea Tessari (93 dal Treviso), Massimiliano Tresoldi (96 dall’Este),  Attaccanti:  Raffaele Baido (85, dalla Clodiense), Michael Caldarelli (99 dal San Teodoro), Stefano Fantinato (92 dalla Pergolettese), Stefano Pietribiasi (85, dal Campodarsego), Alberto Savio (2000 dal Camisano)


Sull'Autore

Federico Formisano