Seconda Categoria

La pioggia non spaventa nè il pubblico nè il Santomio: Treschè eliminato

Scritto da Federico Formisano

Santomio- Treschè Conca 5-0

Santomio: Galamic, Dalla Vecchia (Diquigiovanni dal 57′), Trevisan, Bonato (Lievore dal 82′) , Jimenez, De Vicari. Pretto F. (Eberle dal 72′), Soppelsa, Lappo (Dalla Cà Facundo dal 69′), Mencato, Dalla Cà Valentin (Marangoni dal 71′)  ; a disposizione: Alfonsini, Modesti, Gecchelin, De Zen Allenatore: Gramola

Treschè Conca: Fochesato, Magnabosco, Lunardi, Zuccollo (Pettinà dal 46′), Gregori, Panozzo D.; Panozzo E. ( Benetti dal 46′), Robaj,(Ciolacu dal 82′)Tosetto, Rivetta, Basso M. ( Basso Da. dal 46′)  A disposzione: Berto, Zenari, Frigo Manuel Allenatore: Frigo Claudio

Arbitro Riccardo Pinna di Vicenza

I precedenti di un anno fa e le ruggini lasciate dal tempo avevano fatto temere il peggio, ma in realtà a parte qualche scaramuccia verbale la gara ottimamente diretta dal signor Pinna di Vicenza, con l’ottima collaborazione degli assistenti ufficiali, è scorsa via abbastanza liscia grazie anche alla responsabilità dei giocatori in campo e di un pubblico passionale, ma quasi mai sopra le righe.  Certo che in una gara di terza categoria, contare oltre 350 spettatori non è comune.

una parte del pubblico presente

Nel Santomio è assente Mauro Grotto che si è infortunato disputando una gara con la rappresentativa italiana sordi. E’ assente ormai da tempo l’ex Giuliano Carollo.  Mister Gramola schiera a centrocampo capitan Bonato e Mencato, con Soppelsa e Francesco Pretto sulle corsie esterne e Lappo e Valentino Dalla Cà di punta.

Mauro Grotto con la spalla lussata

Nel Treschè Conca mancano Pertile. e Panozzo, due dei giocatori di maggiore esperienza della squadra e Benetti assente da tre mesi per un infortunio di una certa gravità, parte dalla panchina anche se mister Frigo lo schiererà nel secondo tempo.

Ale Benetti è partito dalla panchina

Il Santomio appare fin da subito più tonico, preparato fisicamente e maggiormente concentrato sull’importanza della posta in palio. Ed in effetti passa in vantaggio dopo appena 5′ grazie a Dalla Vecchia che sfrutta un apertura dal fronte opposto e batte Fochesato.

Dalla Vecchia esulta

E’ il segnale di una gara che sarà in salita per gli altopianesi: Rivetta si batte con determinazione, mentre Robay molto beccato dal numeroso pubblico (per l’episodio di un anno fa)  cerca di costruire gioco, ma il Santomio è attento in difesa e concede poco agli avversari, che in avanti appaiono abbastanza evanescenti.

E così le migliori occasioni capitano ancora alla squadra di casa con una diagonale fra Dalla Cà e Pretto conclusa alta da quest’ultimo dopo essersi liberato dalla marcatura.

Al 16′ ci prova ancora Valentino Dalla Cà senza esito mentre al 35′ Pretto da a Lappo che non arriva per poco sulla sfera e al 45′  con Dalla Vecchia che lancia Pretto che viene chiuso da Fochesato.
Nel frattempo però il Santomio ha raddoppiato con Valentino Dalla Cà che raccoglie un preciso assist e supera Fochesato  in uscita.

Il primo tempo si chiude sul 2-0 con il Treschè Conca troppo remissivo e il Santomio in pieno controllo: Galamic non è quasi mai stato impegnato e la condizione fisica appare deporre a favore dei maladensi. Lo intuisce anche mister Frigo che opera tre cambi e rischia anche Benetti che ovviamente non è in condizione di disputare 90′

Ma dopo 50 secondi il Santomio va già sul 3-0 spegnendo gli ardori degli avversari: su calcio d’angolo arriva Dalla Vecchia che incorna secco sul palo opposto  a Fochesato battuto.

Al 49′ c’è un rapido contropiede locale:  Bonato e Mencato effettuano un rapido scambio e danno un bel filtante a  Dalla Cà Valentino che a sua volta lancia Pretto Francesco che a tu per tu decentrato sulla destra buca sotto le gambe in uscita Fochesato: il punteggio va sul 4 a 0 e la gara è virtualmente chiusa.

Il  gol del  5 a 0 arriva dopo un’ora di gioco: c’è un cambio di gioco verso la sinistra per  Pretto che rallenta aspetta Dalla Ca Valentino che arriva. entra in area  e calcia a fin di palo nell’angolino a destra  di Fochesato.

Il Treschè Conca appare impietrito dalla raffica subita e non riesce a costruire una replica accettabile, limitandosi a qualche traversone senza esito. Il nervosismo degli altopianesi esplode anche nell’episodio del 85′ quando Robay. appena sostituito sferra un pugno alla panchina . Viene allontanato dal direttore di gara ma uscendo dal campo,  ha un diverbio con il proprio portiere che degenera in spintoni e scambi di effusioni e il direttore espelle anche il portiere Fochesato.

L’arbitro conclude la gara senza recupero. Il Santomio arriva dunque alla finale play-off e si ritroverà con l’Altavilla. Il Treschè Conca chiude qui la sua stagione.

 

 

 

Sull'Autore

Federico Formisano