Coppa Veneto

Un San Zeno davvero Real avanza in coppa

Scritto da Federico Formisano

REAL SAN ZENO – PRO SAMBONIFACESE 2-0

Marcatori: 35′ Vallarsa (REAL) su rigore, 69′ Raschietti (REAL)

Real San Zeno:Peruffo, Pellizzari, Vicentin, Signorin,  Raschietti, Dal Toè,  Donadello, Marzotto (Kabre dal 92′) Cazzavillan (Rigodanzo dal 81′), Belluzzi (Faedo dal 84′), Vallarsa (Sinaj dal 68′), Allenatore De Forni

Pro Sambo: Cisorio, Ajeti, Moja (Dal Zovo dal 74′), Tisato, Zaninello (Beltramo dal 68′), Malgarise (Spadola dal 68′); Masetto, Creati, Gazzo,  Panato (Soave dal 46′),  Battocchia (Corbo dal 74′); Allenatore Battistella

Ammoniti REAL: mister De Forni dalla panchina, Raschietti, Cazzavillan,

Un San Zeno davvero Real nella serata di ieri.


Al cospetto di una delle squadre più blasonate del girone B la formazione di De Forni non ha tremato, anzi, ha messo in campo tutto quello che aveva e che forse, finora, non aveva ancora dimostrato.
Prova di forza e carattere,  Pro sambonifacese che fa rifiatare qualche titolare di troppo e paga a caro prezzo.
Parte bene il Real, ma la partita è equilibrata e non si schioda fino alla mezz’ora, quando Dal Toè trova il break vincente per lanciare Cazzavillan: la pulce di Montebello si incunea in area e viene steso: rigore solare che il glaciale Vallarsa sistema alla destra del portiere.

Vallarsa

Si va a riposo con l’1-0 per i locali.
La ripresa è sulla falsariga del primo tempo, con la Pro Sambo che per spezzare l’anda mette dentro le bocche da fuoco: il 2003 Soave, il migliore dei suoi va a far sentire meno solo bomber Gazzo (2002), Beltramo in mezzo da geometrie che mancavano. Il Real aspetta e riparte, l’imprendibile Cazzavillan si guadagna e batte una punizione dalla sinistra dove Raschietti è il più abile a mettere alle spalle dell’estremo difensore rossoblu: 2-0 e partita chiusa.


Il San Zeno potrebbe dilagare con Belluzzi che manda a lato a porta vuota, è paradossalmente rischia di riaprirla la Sambo pochi minuti dopo: Soave fugge in campo aperto e Peruffo è miracoloso a dire no.
Finisce in gloria per i biancorossi che meritatamente approdano al prossimo turno.

Sull'Autore

Federico Formisano