FUTSAL

A2 PASSI DAL GIRONE DI RITORNO: SI RIPARTE DAL DERBY CC-ARZIGNANO

Scritto da Omar Dal Maso

Dopo la prima decade le vicentine eccellono nel girone A. Entrambe qualificate alla Coppa Italia riservata alle migliori otto, viaggiano in zona playoff: terzo il Carrè Chiuppano di Ferraro, quinto il Real Arzignano di Stefani ma un solo punto divise le due regine del movimento berico. E domani sarà derby d’inverno dopo il 5-4 agli albori dell’annata.

Emozioni alla sirena nel derby di andata

L’Epifania tutte le feste porta via, e vedremo chi farà la “festa” all’altra tra le due bef… regine del futsal vicentino. Derby d’inverno, big match dal profumo playoff, ritrovo tra ex eccellenti. Queste e tante altre le etichette da appiccicare ad un Carrè Chiuppano-Real Arzignano che apre come meglio non si poteva l’anno 2018 del calcio a 5 da vivere a batticuore e battimani. Da una parte il quintetto biancazzurro di casa che ha respirato aria frizzantina di vetta per qualche giornata prima della flessione dicembrina, dall’altra il fight-five biancorosso ospite partito a bomba nel derby n°1 per poi singhiozzare tra ottobre e novembre e scoppiare infine di salute, salvo infrangersi sull’ancora più energico Sestu prima del giro di boa. Trend di campionato profondamente differenti e senza linearità, particolari che rendono affascinante questa serie A2 e i cammini spericolati di Josic e compagni da una parte, e di Marcio e congrega dall’altra. Ah, si gioca alle 16 al palasport intercomunale del futuro Colbregonza, ma non cercatelo (ancora) sui navigatori, e soprattutto arrivate in anticipo sull’orario d’inizio, oppure leggeteci e guardateci dal divano in differita.

Numeri di classifica prima dei “numeri” sul parquet

Spulciando i numeri, sono 10 le partite giocate (11 le giornate disputate) dalle undici contendenti del girone “nordista”. Le due venete e vicentine viaggiano spedite a 1,8 e 1,7 punti di media CC e Arzignano, che occupano rispettivamente il terzo posto – a pari merito con Orte ma scontro diretto a favore – e quinta piazza, dopo aver assaggiato il podio alla penultima di andata prima dello scontro di cartelli con i sardi ora secondi. Campione d’inverno platonico il Civitella, l’unica imbattuta del gruppo, franata da tre pareggi (il primo col CC) e corroborata dal settebello di vittorie, alla faccia del -2 di partenza ad handicap. Guardando ai gol, spicca il CC con un bottino extra di 61 reti (6,1 a gara), il migliore assoluto, mentre il pacchetto arretrato dimostra che la coperta è corta: ottava difesa, o quartultima se si gira la frittata, con 42 subiti. Più equilibrio in casa “Grifo” tanto che il saldo risulta neutro: 35 le reti fatte e subite che ne fanno il sesto attacco e la quinta difesa. Cifre migliorate nella seconda parte di primo round. Quasi quaranta reti in trio per i tre sputafuoco del CC, Douglas, Zanella e Pedrinho, autori di 39 reti (su 61 totali) belli e pimpanti sul podio a divertirsi col trenino ballando la samba (14, 13 e 12 i centri individuali). Houenou (8) e Amoroso (6) in staffetta si sono alternati nelle due fasi iniziali, con il giovane gioiello di casa a volare in avvio di stagione e il bomber dei bomber a ritrovare forma e feeling dopo le scorie infortunistiche lasciate alle spalle.

Pedrinho e Marcio, i capitani del derby di andata

Una cinquina di vittorie per le portacolori vicentine, il punto di differenza è figlio di un pari in più (tre per il CC contro i due di Stefani e i suoi) collezionato dai biancazzurri, reduci da due pareggi consecutivi più il ko con il Città di Sestu, unico team capace di forare entrambe le ruote del tandem della nostra provincia. Un 3-2 a Chiuppano contro il quintetto di casa monco di Douglas e Resner squalificati, e il il fresco 7-3 in terra sarda, tutto in meno di un mese. Una curiosità: il Carrè Chiuppano è una delle due compagini ad aver realizzato gol in doppia cifra (al Leonardo un 11-7, il match con più reti in assoluto) insieme all’Orte (due volte). Proprio 18 il record di monte gol complessivo in gara unica, appena due solo in Prato-Civitella 0-2.

Houenou e Resner, duello che domani si riproporrà a Chiuppano

Ante-derby. Rifiniture completate per CC e Real, non si registrano squalifiche pendenti ma occhio ai diffidati in funzione futura. Dal fronte altovicentino non filtrano spifferi, in sede di presentazione Stefani lascia intendere di potere recuperare in extremis Urbani e Tres, pilastri più ammaccati che acciaccati. Dal mercato invernale scosse “verbali” in casa CC ma nessuna casella cambiata di nome, tra gli ospiti di domani si sono già visti in campo i due spagnoli che di fatto hanno coperto gli arrivederci di Joao Brancher e Paky Del Gaudio. All’andata fu un 5-4 spettacolare in un Palatezze d’altri tempi, con portieri protagonisti (prima Josic e poi Urbani in un finale da fenomeno), invitiamo i nostri lettori a riviversi cronaca & immagini cliccando qui.

Sull'Autore

Omar Dal Maso