FUTSAL

DONNE DEL FUTSAL – SI RIPARTE DOPO IL WEEK END DI BREAK-CUP

Scritto da Omar Dal Maso

Montesilvano campione di Coppa Italia (foto Divisione C5, D’Avino)

Archiviato il week end di Coppa Italia, che non ha visto tristemente alcuna vicentina al via nelle tre competizioni (serie A, A2 e C regionale), tornano sul parquet le vicentine del futsal in gonnella. Riparte la massima serie più traballante del secolo con il Breganze in rimonta sulla zona playoff dopo aver navigato sul bordo playout fino a poche settimane fa, il Real Grisignano che negli spareggi confida ormai da tempo, tenendo a distanza le altre due venete barcollanti Rambla e Città di Thiene praticamente già spacciate se non fosse per l’incognita Bellator Ferentum, privatasi di due spagnole e un’argentina in rosa ai primi di marzo, che dalla pagina ufficiale comunque dà segni incoraggianti di vita in vista della gara di Cagliari contro il Frosinone dopo la mancata presentazione in campo in casa del Kick Off giustificata con inediti “motivi elettorali”. Un’altra pagina del barzellettiere rosa di quest’annata.

Orari strampalati per le due vicentine in gara domenica, mentre il Real Grisignano sosterà ancora ai box. Guardando al calendario incontro casalingo – a Sarcedo ore 18 – in lieve posticipo per le breganzesi di Zanetti che ospitano e sfidano una big come il Kick Off Milano, con la bava alla bocca per cercare di strappare tre punti d’oro e agguantare il treno delle migliori otto tricolori. Sfida ardua ma non proibitiva contro la quinta della classe, all’andata, e mirino puntato sul Real Statte (a riposo per due domeniche nelle prossime tre) avanti di quattro punti ma con una gara in più già giocata e lo scontro diretto all’orizzonte. Il match in orario d’aperitivo preserale sarà preceduto da quello inedito addirittura da aperitivo prepranzo, con il Città di Thiene che prova a sparare le ultime cartucce salvezza in casa propria contro le pugliesi dello Stone Five Fasano, team quart’ultimo in classifica e dal quale ci si augura di attingere punti che, in caso di sorpasso al Rambla Woman ed eventuale ritiro di una delle pericolanti, significherebbe salvagente playout ancora possibile. Per la cronaca nazionale la Coppa Italia di categoria è andata con relativa sorpresa al Montesilvano, terza potenza del girone unico femminile, che nella finalissima di Bari ha sconfitto il Cagliari ai rigori (5-4) dopo il 2-2 dei tempi canonici.

SERIE C – Situazione definita nello scalino unico regionale, con il Villa Imperiale di Galliera Veneta (39 punti) che si appresta a salire in ascensore come da pronostico, senza rivali dopo gli acquisti dicembrini di Ghigliordini e Bettiati dalla serie A. Otto punti di margine sulla prima inseguitrice e sole due gare piene ancora da giocare, a parte i due recuperi, e via libera alla serie A2. Ci potrebbe essere qui un club vicentino a gioire, visto che ai playoff sono destinati il Pozzo (30) e l’unica portacolori berica ancora in corsa, vale a dire lo United Rossano (31), mentre l’Italgirls Breganze (25) si è perso nel girone di ritorno dopo una prima parte da big. Al contrario in risalita il Montecchio (22), a soli tre punti dalle “cugine” dopo l’exploit recente a Breganze, più attardate Monte di Malo (9) e Noventa (1), in coda il Città di Thiene con la seconda squadra in competizione fuori classifica.

 


Sull'Autore

Omar Dal Maso