Seconda Categoria

Il Novoledo prevale sui rigori; Silva sconfitto

Scritto da Matteo Parma

Decidono il match a favore dei rossoverdi due calci di rigore: prima quello trasformato da Gonzo al 40’, poi quello parato all’ultimo secondo da Dagli Orti di gioco, provvidenziale nell’intuire il mancino di Dalla Vecchia. Il Novoledo conquista tre punti d’oro e sale a quota 22, riavvicinando la coppia Lakota-Maglio ora distante di un solo punto; Silva invece che incappa nella terza sconfitta consecutiva, anche se la classifica per i maranesi rimane decisamente tranquilla.

 

NOVOLEDO VILLAVERLA [1]: Dagli Orti, Cisco ©, Zambon, Marchese (65’ Saccardo), Zecchinati, Brazzale, Tecchio, Cailotto, Gonzo (81’ Rossi), Guglielmi (73’ Oriente), Fontana. A disposizione: Panozzo, Trevisan, Grolla. All. Rusca.

SILVA [0]: Rodighiero ©, Penzo, Franzan, Moro, Dalla Fina Dino, Mandolfi, Gecchelin (75’ Turcato), Dalla Vecchia, Cerisara, Dalla Fina Dino, Policastro. A disposizione: Panozzo G., Ruaro, Borriero. All. Bistaffa.

Arbitro: Riccardo De Martino di Bassano del Grappa.

Marcatori: 40’ rig. Gonzo (NV).

Ammoniti: 40’ Penzo (S), 43’ Brazzale (NV), 59’ Dalla Fina Dino (S), 62’ Cisco (NV).

Espulsi: 93’ Cisco (NV) per doppia ammonizione.

Note: al 94’ Dalla Vecchia (S) sbaglia un calcio di rigore; recupero 0’ PT, 3’ ST; calci d’angolo 3-2 Silva.

I padroni di casa, privi di Rama Josic e Gasparella, scendono in campo con un 4-4-2: Marchese e Cailotto in mediana, davanti Guglielmi gira alle spalle di Gonzo. Molte assenze anche per mister Bistaffa: la difesa è orfana della coppia centrale titolare Albanelli-Castellan, mentre a centrocampo Borriero e Ruaro non sono al meglio e siedono in panchina.

Squadre che sin dai primi minuti si affrontano a viso aperto, la partita è importante soprattutto per i locali che necessitano di far punti dopo lo scorso ko di Giavenale; ospiti viceversa che possono giocare a cuor leggero, consci di aver praticamente raggiunto l’obiettivo minimo di stagione.

La prima occasione della gara è in favore del Silva: al 14’ Dalla Vecchia raccoglie al limite un pallone respinto da Zecchinati, botta mancina di poco alta sopra la traversa.

Il Novoledo non sta a guardare e nell’azione successiva si rende pericoloso dalle parti di capitan Rodighiero: Gonzo si allarga sulla sinistra e serve al centro Fontana, l’undici in area controlla e serve l’accorrente Tecchio che sceglie la precisione alla potenza, conclusione murata dalla retroguardia avversaria. Due minuti più tardi Fontana dialoga bene con Guglielmi e va alla conlusione col destro, senza impensierire l’estremo difensore maranese.

Ospiti che si affidano principalmente a lanci lunghi per innescare la velocità delle due punte, Cerisara e Gecchelin; proprio quest’ultimo al 22’ scappa a Brazzale e tenta di superare il portiere col destro, Dagli Orti respinge in uscita bassa, la palla dopo una serie di rimpalli torna sui piedi del numero sette che riprova la conclusione a rete, mura la difesa rossoverde.

Sul ribaltamento di fronte, Guglielmi entra in area da destra ed affretta la conclusione con la palla che si perde sul fondo; troppo precipitoso il dieci di casa che era riuscito a guadagnare un buon vantaggio sul proprio marcatore.

Seconda metà della prima frazione in cui si abbassa il ritmo di gioco, con entrambe le compagini che si sistemano meglio in difesa dopo i pericoli corsi nei primi minuti.

Al 40’ il primo episodio chiave del match: Gonzo si invola verso l’area avversaria, salta Penzo alzando la sfera che tocca il braccio del difensore; per il direttore di gara è calcio di rigore, nonostante le vivaci proteste del terzino. Dal dischetto si presenta Gonzo che spiazza Rodighiero e porta in vantaggio il Novoledo.

Rigore Gonzo vs Silva

Sul finire di tempo punizione dai trenta metri di Policastro, esecuzione centrale bloccata in due tempi da Dagli Orti. Si va al riposo senza minuti aggiuntivi con i locali avanti di una rete.

In avvio di ripresa subito due chance del pari per il Silva: 46’ angolo a rientrare di Dalla Vecchia, sul secondo palo Gecchelin di testa mette a lato; 50’ buon spunto di Dario Dalla Fina che col destro manda alto sopra la traversa.

Dopo un primo quarto d’ora contratto, il Novoledo comincia a cercare con più insistenza il raddoppio per mettere in sicurezza la gara: 60’ Zecchinati apre a destra per Gonzo, il nove controlla e si accentra, conclusione dalla distanza bloccata centralmente da Rodighiero; 63’ ottimo spunto di Tecchio sulla sinistra che manda in porta Guglielmi, il dieci gira di prima intenzione ma col mancino strozza il tiro.

Al 76’ ancora Gonzo si accentra da destra e calcia dal limite, Rodighiero si distende e respinge, tap-in di Oriente che da pochi passi non inquadra lo specchio ma l’arbitro aveva fermato tutto per la posizione irregolare del nuovo entrato.

Nei minuti finali i rossoverdi alzano le barricate per proteggere quello che sarebbe un successo preziosissimo; entra anche Rossi che va a dar man forte alla linea difensiva.

In pieno recupero succede di tutto: al 92’ Saccardo vince un contrasto con Franzan e si invola verso la porta maranese, entra in area e da distanza ravvicinata mette incredibilmente alto, non accorgendosi che al centro dell’area c’era Oriente completamente libero.

Nell’azione successiva a 30’’ dal termine, Policastro da destra crossa in area, la palla passa e sembra destinata a perdersi sul fondo, Mandolfi prova ad avventarsi sulla sfera e Cisco ingenuamente lo trattiene; il direttore di gara anche in questo caso indica il dischetto e mostra il secondo giallo al capitano rossoverde. Dalla Vecchia si presenta dagli undici metri, esecuzione col mancino ma Dagli Orti intuisce l’angolo buttandosi sulla sua destra, salvando così il risultato.

Subito dopo il rigore arriva il triplice fischio dell’arbitro: il Novoledo festeggia sommergendo con giocatori e staff il proprio portiere, decisivo proprio all’ultimo secondo di gioco.

Matteo Parma

Sull'Autore

Matteo Parma